Home Mobile IFA 2016: Sony ha annunciato il nuovo smartphone top di

Di contro possiamo immaginare come sarebbe stato un Xperia XZ più sottile e con un display più ampio, ma considerata impermeabilità, comparto fotocamera e disponibilità in tempi più brevi rispetto al recente passato potremmo anche accontentarci.

Punto di forza di entrambi i dispositivi è certamente il comparto fotografico, Sony ha voluto infatti regalare ai propri utenti device in grado di catturare foto di qualità grazie all'avanzata tecnologia "triple image sensing", basata sul sensore Exmor RS per dispositivi mobili che garantisce una resa fotografica ottimale, oltre a una notevole velocità di autofocus (AF) che, combinato al Predictive Hybrid AF, consente di predire gli spostamenti di un soggetto in movimento e ottenere foto precise e non mosse. In ambito fotografico, lo smartphone assicura uno stabilizzatore ottico dell'immagine a cinque assi e autofocus laser.

Nel complesso XZ e X Compact risultano più piacevoli man mano che li si osserva e si apprezzano i dettagli magari curiosi come il modulo fotocamera. Da parte sua X Compact misura 9,5 mm, poco più di Z5 Compact e sicuramente più di Z3 Compact che misurava 8,6 mm.

Sony Xperia XZ ha adottato un design che si ispira ai primi Nokia Lumia con lati arrotondati per migliorare il grip.

Xperia XZ è anche in grado di gestire la registrazione video 4K. Cambia anche leggermente il design, di forma rettangolare, e i materiali utilizzati, rispettivamente alluminio e plastica.

Il resto della scheda tecnica ci restituisce prodotti che si collocano però su due fasce diverse, con XZ che monta il SoC Snapdragon 820 e X Compact un 650, comunque da non sottovalutare.

Che dire della batteria? Xperia XZ si guadagna i galloni di top di gamma della serie: al primo sguardo assomiglia moltissimo all'Xperia X Performance (vedere la scheda su Sony presenta Xperia X, tre nuovi smartphone Android 6.0), il dispositivo di fascia alta presentato durante lo scorso mese di febbraio. Inutile forse giudicare solo il fatto che entrambe si attestano su valori inferiori ai 3000mAh, ma per chi ama le speculazioni il display FullHD dovrebbe aiutare i consumi energetici, così come un ottimo lavoro di ottimizzazione del software che non può mancare se si vuole installare una batteria più piccola. Reali pezzi presenti sugli scaffali - fisici o virtuali che siano - permettendo.