"Fertility room" ad Assisi, nota della Regione Umbria

Non solo critiche per l'iniziativa Fertility Room, che al netto di prese di distanza e richieste di dimissioni, piace ad alcuni operatori commerciali ed è difesa dagli albergatori proponenti. Rafforzare l'attenzione sul tema della procreazione, e allo stesso tempo incoraggiare a scoprire o riscoprire un territorio ricco di bellezze e di valori universalmente riconosciuti, è l'obiettivo di Fertility Room: per avere diritto al rimborso fino al 31 marzo 2017 le coppie dovranno infatti soggiornare presso una delle strutture che espone il logo dell'iniziativa, riporta la Repubblica, e dimostrare l'avvenuta nascita del bambino o bambina presentando il relativo certificato di nascita. E chi ancora un figlio non ce l'ha?

Visiti Assisi in due e se dopo 9 mesi torni in 3, non paghi l'albergo...

Che poi qualcuno venga effettivamente ad Assisi per partorire non è detto (e alla fine non è neanche importante), anche se "con l'iniziativa Fertility Room - spiegano all'Ansa Alessandro ed Elena dell'agriturismo Le mandrie di San Paolo - nasce nella piena consapevolezza che siamo un Paese a crescita zero e far venire al mondo un figlio è un gesto d'amore profondo che andrebbe sempre più incoraggiato nonostante le mille difficoltà che la vita riserva".

Un'iniziativa che - forse - piacerà molto al Ministero della Salute e alla ministra Beatrice Lorenzin: stiamo parlando del Fertility Room, l'idea nata ad Assisisi nell'ambito del Tavolo Assist Turismo. Una decina le strutture che hanno già aderito altre arriveranno.

Concepire un figlio ad Assisi farà avere un soggiorno gratis ai neogenitori.

A dire altro, invece, oltre al consigliere del Movimento 5 Stelle di Assisi, Fabrizio Leggio, è il presidente della Camera di Commercio di Perugia, Giorgio Mencaroni, che afferma: di "provocazione nello stile dell'assessore Guarducci", ricordando una simile iniziativa del governo danese, uno spot "in cui giovani coppie si davano al sesso allegramente, e si ricordava che un'attività così divertente era utile anche al Paese".