Renzi: "Abbiamo abbassato le tasse. Se vince il No restano 950 poltrone"

Renzi:

"Se domenica si voterà No - ha aggiunto - torneranno anche le province".

A Radio Anch'io la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ha detto: "Il sì al referendum di Romano Prodi non mi stupisce, perchè segue quel filone dell'establishment italiano, europeo e internazionale che è tutto schierato a favore della riforma costituzionale di Renzi". "Non si vota né sull'articolo 1 della Costituzione, né sull'articolo 3, quello dell'eguaglianza sostanziale. Bene. Ma non si vota su chissà quali modifiche, qui si vota sulla riduzione della burocrazia", sottolinea.

"Se vince il No ci teniamo 950 poltrone e i politici diranno 'io ho votato per la riforma ma hanno deciso i cittadini', avranno tutte le scuse di questo mondo, io non sarò della partita se lasceremo il Paese come è adesso e noi condanneremo i nostri figli, non è un problema del mio governo perché i governi passano".

Votiamo NO per non farci prendere in giro con una riforma scritta con articoli incomprensibili e poco chiari, come l'art. "Mi arrivano tante e tante segnalazioni, da gente con nomi e cognomi, che metteremo nelle mani di chi di dovere, di stranezze per il voto degli italiani all'estero: schede non arrivate, non consegnate, gente che chiede di votare ed è impossibilitata a votare", attacca il segretario della Lega, Matteo Salvini. L'Economist, che non è la bibbia, dice che dobbiamo tornare al governo tecnocratico ma con l'ultimo esecutivo tecnocratico che abbiamo avuto è stata rimessa l'Imu e è stata fatta la riforma Fornero.

Franceschini meglio di Renzi sa mediare con l'opposizione, meglio di Renzi sa muoversi in parlamento e dentro il Pd, meglio di Renzi tranquillizzerebbe i vincitori del referendum. Se vince il Sì l'Italia finalmente sceglie la strada della semplicità. Ci sono molti "trumpisti" raccolti sul variegato versante della destra politica, riassume la Welt, "ma il più forte avversario di Renzi è il Movimento 5 stelle che si vede come radicale oppositore dell'establishment e promette agli italiani di liberarli dalle élite", conclude il quotidiano tedesco.