Palermo, Zamparini: "De Zerbi non credeva più in questo progetto"

Palermo, Zamparini:

Dopo la clamorosa eliminazione in Coppa Italia per mano dello Spezia, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha deciso di esonerare Roberto De Zerbi. Proprio il numero uno del Palermo nella giornata di ieri ha esonerato De Zerbi ufficializzando l'arrivo dell'ex napoletano Eugenio Corini. "Sì, De Laurentiis me l'ha chiesto. Gli avevo mandato un messaggio in cui gli chiedevo di ritrovare la squadra, mi aveva detto sì poi ha messo in campo una squadra che ha preso in giro e me e i tifosi".

Sicuramente la sua presenza all'interno della società potrà essere d'aiuto a tutta la squadra rosanero, perché con la sua esperienza potrebbe anche dare una mano al nuovo tecnico Corini ed ai difensori, aiutandoli a preparare la fase difensiva e spiegando loro qualche trucco del "mestiere" che permetterebbe alla squadra di subire meno gol. "Quella situazione è molto simile alla nostra".

Di Marzio - secondo quanto riportato da 'Sportitalia' - sarebbe tornato in pressing sul trequartista classe '94 di proprietà del Wydad Casablanca, che starebbe risolvendo anche alcuni problemi relativi al suo status. "Probabilmente, lascerà anche il diesse Faggiano". "La scelta tra De Zerbi e Corini?". Si tratterebbe, in questo caso, di una vera e propria rivoluzione quando ci avviciniamo a metà campionato, ma soprattutto all'inizio di una nuova sessione di mercato. Io gli ho risposto di no. Non per gennaio, ne parleremo in futuro. "Ilija è un opportunista, come qualità l'ho equiparato a Filippo Inzaghi. Ha anche un grande carattere, per me è un grande attaccante".