I colleghi le donano le ferie, sua figlia muore a Natale

I colleghi le donano le ferie, sua figlia muore a Natale

Nicole è peggiorata a settembre, quando è stata ricoverata in terapia intensiva all'ospedale di Padova. "Speravamo di poterla abbracciare molto più a lungo" ha scritto Michela Lorenzin. Se ne è andata la vigilia di Natale ma nel dramma, nella tragedia, nell'ingiustizia di vedere morire una bambina di 6 anni affetta da tetraparesi spastica c'è almeno la serenità di sapere che quando ha respirato per l'ultima volta era tra le braccia di mamma e papà. "Ti amerò per sempre, un giorno ci incontreremo". La storia sua e della sua mamma - che aveva ricevuto in dono le ferie dei colleghi per poter accudire la piccola - finisce nel peggiore dei modi, lasciando l'amaro in bocca a chi si era commosso per quella che sembrava a tutti gli effetti una favola di Natale.

Grazie alla generosità dei colleghi di lavoro la piccola Nicole ha esalato l'ultimo respiro tra le braccia dei genitori che da sempre si prendevano cura di lei. Dieci mesi in tutto. A raccontarlo su facebook la stessa Michela Lorenzin.

Purtroppo Nicole non ce l'ha fatta: come riporta il Correre della Sera, "la notte tra giovedì e venerdì la piccola ha avuto l'ennesima crisi, il giorno successivo ha smesso di respirare". "Gli allarmi non hanno mai smesso di suonare dalle 2 alle 6 di questa mattina" ha scritto la donna, aggiungendo: "Il mio pediatra e l'infermiera domiciliare sono sempre molto e ottimisti. Spero tanto di riuscire a passare le feste a casa...". I funerali si svolgeranno nella chiesa di Sant'Antonio Abate di Marostica. Che ha detto: "Nicole mi ha insegnato che la felicità resiste anche con il dolore".