Catania, soffriva per separazione genitori: 14enne si suicida

Catania, soffriva per separazione genitori: 14enne si suicida

La ragazzina, A. C., si è impiccata nella sua stanza nella casa con cui abitava con la madre. Sembra che alla base dell'insano gesto del giovane vi fosse la decisione dei genitori di separarsi.

Purtroppo tutti i soccorsi sono stati inutili, i sanitari giunti sul luogo della tragedia non hanno potuto far altro che accertare l'avvenuto decesso, probabilmente per asfissia. Sulla vicenda indagano i carabinieri di San Gregorio e la compagnia di Gravina di Catania. La giovane viveva con la madre assieme al resto dei suoi fratelli. Ha lasciato un biglietto che spiegava a padre e madre il drammatico gesto, sottolineando che si trattava di una sua decisione.

Dalle indagini dei carabinieri sarebbe emerso che la ragazzina non avrebbe mai accettato la separazione dei genitori avvenuta circa cinque anni fa, con continue liti e discussioni anche accese che sarebbero proseguite nel corso degli anni, pare a causa dell'affidamento dei figli. Anche il sindaco di Valverde, Saro D'Agata, è intervenuto: "Siamo vicino alla famiglia in un momento di così grande dolore, frutto di un disagio giovanile che a volte non si riesce neppure a percepire".