Juventus-Atalanta, ottavi Coppa Italia, Allegri: "Rincon titolare"

Juventus-Atalanta, ottavi Coppa Italia, Allegri:

"Nel primo tempo abbiamo concesso troppo anche se l'approccio è stato feroce come avevo chiesto". Il rapporto è ottimo, si è preso del tempo per riflettere. La squadra è stata costruita in un determinato modo. È un giocatore forte, è arrivato da un Europeo e dalle qualificazioni Champions con la Dinamo, la frattura è stata negativa ma da un lato lo ha aiutato.

Cosa ne pensa della Coppa? .

COPPA ITALIA - "Per ripensarla servirebbe un campionato a 18 squadre, quindi questa formula è forse l'unica possibile". "Domani entriamo nella competizione e dobbiamo puntare adarrivare in fondo - aggiunge l'allenatore bianconero - non saràfacile, troviamo l'Atalanta ai quarti e il turno successivo saràcomunque difficile". L'Atalanta gioca bene, domani se non l'affrontiamo nel verso giusto. Da allenatore dico che sono tante, magari da Ct direi che va bene. "Il calcio è diventato business e show, bisogna adeguarsi".

HIGUAIN -"Non è uscito arrabbiato per il cambio, poi in generale si gioca in undici e tutti devono capire come funziona con grande rispetto". In campo si rivedrà anche quello che, per Allegri, "può essere l'acquisto del 2017". "Entrambi possono dare tanto alla squadra". Asamoah ha fatto una bella partita contro il Bologna: per quanto riguarda il modulo di domani, si potrebbe giocare con Cuadrado nei tre davanti o con il trequartista. Si torna sulla gara di domani: "Lichtsteiner giocherà sicuramente considerando la squalifica in campionato".

QUASI AL COMPLETO- Gennaio sarà il mese dei rientri in casa bianconera, dopo aver recuperato definitivamente Dybala, Barzagli e Pjaca, tornato tra i convocati dopo oltre 3 mesi, Allegri in vista del big match di domenica prossima al Franchi con la Fiorentina di Paulo Sousa riavrà a disposizione sia Bonucci che Alex Sandro.