M5S: Affronte, penale 250mila euro? Meno di carta straccia

M5S: Affronte, penale 250mila euro? Meno di carta straccia

Resterò membro titolare delle Commissioni Pesca e Ambiente (PECH e ENVI). "Il Gruppo V-ALE conterà così su 51 parlamentari da 18 Paesi diversi", si legge nel post di Affronte.

L'eurodeputato spiega la sua scelta con un breve comunicato sul suo sito internet:"A partire da oggi entro a far parte, come indipendente, del Gruppo al Parlamento Europeo "Verdi - Alleanza Libera Europea".

"Affronte ha deciso di lasciare il M5S e passare ai Verdi".

L'eurodeputato Marco Affronte, eletto nelle liste del Movimento 5 Stelle, ha lasciato il gruppo Europa della libertà e della democrazia iretta (Europe of Freedom and Direct Democracy - Efdd), che comprende l'Ukip e dal quale il M5s aveva provato ad uscire per aderire al gruppo liberaldemocratico, richiesta respinta per incompatibilità per la sua politica ritenuta antieuropeista. Affronte dovrebbe dimettersi immediatamente dal Parlamento europeo e lasciare spazio a un eletto del Movimento 5 Stelle. "Se questo non avverrà, con i soldi della sanzione di Affronte, che gli sarà notificata non appena saranno svolte le procedure burocratiche, aiuteremo i terremotati delle Marche e dell'Umbria".

"I dubbi ci sono - ha ammesso - pero' non c'erano piu' le condizioni per rimanere in quel gruppo".

Ciascun candidato del MoVimento 5 Stelle al Parlamento europeo, prima delle votazioni per le liste elettorali, dovrà sottoscrivere formalmente l'impegno al rispetto del presente codice di comportamento, con assunzione di specifico impegno a dimettersi da deputato sia in caso di condanna penale sia nell'ipotesi in cui venisse ritenuto gravemente inadempiente al rispetto del codice di comportamento e, in difetto, a versare l'importo di €250.000 al Comitato Promotore Elezioni Europee MoVimento 5 Stelle che lo devolverà ad ente benefico.