"Il tempo resterà", Pino Daniele raccontato al cinema

Non manca nessuno all'anteprima del docu film di Giorgio Verdelli, "Pino Daniele - Il tempo resterà".

La frase che dà il titolo al film è stata detta da Pino Daniele: "Il tempo è una cosa che esiste e nella quale noi ci inseriamo".

Nel film si intersecano immagini di repertorio, testimonianze e contributi. All'anteprima saranno presenti oltre ai suoi musicisti, Joe Amoruso, Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese, Rino Zurzolo (della storica band di "Vaimò" con cui Pino Daniele si riunì nel 2008) prevista anche la presenza alla prima di molti artisti napoletani da Lina Sastri alla Nuova Compagnia di Canto popolare.

"Il tempo resterà non è la biografia di Pino Daniele, ma per certi versi gli assomiglia molto" spiega il regista, Giorgio Verdelli.

Il grande merito di Verdelli è quello di aver fatto in modo che la voce narrante del film sia proprio quella di Pino, accompagnata da quella di Claudio Amendola, suo grande ammiratore: "Mi considero uno dei fan più scatenati della musica di Pino, da quando l'ho sentito per la prima volta, nel '77, da un juke-box a Fregene". Così da Pino Daniele - Il Tempo Resterà emergono la vita e gli incontri di un uomo unico, tra appocundria, musica e poesia: un nero a metà, un Masaniello, un uomo in blues capace di parlare un linguaggio aperto a tutti grazie a una relazione empatica e straordinaria con le terre in cui era nato.

Pino Daniele - Il Tempo Resterà è stato riconosciuto film di interesse culturale nazionale e indicato come Progetto Speciale dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, con il Patrocinio di Siae.