Ferrari, Vettel: "Mi è mancato un pizzico di coraggio..."

Ferrari, Vettel:

Durante la gara Vettel ha messo in mostra tutte le sue qualità battagliando con i piloti che lo precedevano: "Il mio obiettivo era raggiungere Hamilton, quindi ho dovuto fare dei sorpassi, prima su Kimi poi su Ricciardo, con il quale abbiamo avuto un bel duello". Vettel analizza la situazione: "Le Mercedes sono molto veloci, più di noi, sul giro secco, noi penso che possiamo migliorare in gara". La Ferrari non esce però sconfitta e men che meno ridimensionata perché il secondo posto di Sebastian Vettel, oltre a consentire al tedesco di conservare la vetta del Campionato a pari merito con il rivale britannico, manda messaggi molto rassicuranti, addirittura più forti di quelli lanciati a Melbourne. A quel punto, pero', avevo accumulato un certo distacco da Lewis, anche se nel finale ho continuato a spingere per tenerlo sotto pressione, chiedendo ai box che ritmo dovessi tenere per raggiungerlo. "Comunque sono soddisfatto della mia gara". "Alla fine è andata bene, ma i doppiati dovrebbero dar strada più facilmente". A Maranello sono rimasti con i piedi per terra in Australia e certamente ci resteranno anche dopo la Cina: poche chiacchiere devono parlare i fatti. Lì avremo un week-end normale e vedremo finalmente se Mercedes e Ferrari saranno allo stesso livello dopo 2 gran premi particolari.

Non c'è più Rosberg e questo, come si è visto a Shanghai, è sicuramente un altro piccolo vantaggio. "Con Seb ci stiamo scambiando delle belle vittorie". Non perché la Rossa fosse inferiore alla Stella, solo per come si sono indirizzati gli eventi nei primi giri. "La SF70-H si è comportata bene con le coperture fresche, ma nel traffico l'anteriore sinistra perdeva aderenza".

Le emozioni sono tutte in testa, le condizioni della pista regalano spettacolo: Hamilton pensa all'azzardo slick, ma poi desiste dopo un lungo nel giro di prova. Peccato all'inizio per l'ingresso della safety car proprio quando le gomme erano entrate in temperatura.

Da parte sua, Daniel Ricciardo parla di "sentimenti contrastanti" e aggiunge: "È deludente vedersi sfuggire un podio così vicino, anche se per la squadra si tratta di un ottimo risultato". Verstappen su questo "podio speciale" si è lasciato alle spalle Sebastian Vettel e Lewis Hamilton.