Perez: "Il Real Madrid segue Donnarumma"

"Ripeto, non c'è alcuna offerta".

Florentino Perez, presidente del Real Madrid, è uscito allo scoperto dopo le voci di un possibile addio di Cristiano Ronaldo per i problemi con il fisco. "La presunzione di innocenza non è stata presa in considerazione". Posso capire che si sia arrabbiato nel leggere certe cose. I suoi avvocati hanno detto che lui non ha occultato nulla. "Gigio, invece, è sempre stato al suo posto, non ha mai avuto pretese economiche". Poi su Mbappé e Donnarumma: "Li seguiamo entrambi ma mostreremo il nostro interesse nel momento opportuno".

Il Real Madrid non si è quindi arreso all'ipotesi di perdere uno dei più grandi fuoriclasse della sua storia: "So che Cristiano è un bravo ragazzo e un ottimo professionista, tutto questo è molto strano". Il quinto mandato in assoluto di Perez terminerà fra quattro anni, nel 2021, i quali si sommano ai già 14 anni nel ruolo - dal 2000 al 2006 e dal 2009 ad oggi - in modo da arrivare a 18 anni di regno in cui il club ha vinto tutto ciò che si poteva vincere in Spagna, in Europa e nel mondo, e c'è da scommetterci che continuerà a farlo. "Quando torna Zidane, vedremo cosa pensa sul tema Donnarumma". "De Gea? Nessun accordo con il Manchester United".

Per un Ronaldo che minaccia di lasciare il Real Madrid, ce n'è un altro finito sotto la lente del Novara.

Immediatamente Ronaldo è stato accostato ai club che potenzialmente possono sborsare la cifra richiesta per la sua cessione. Questa decisione, ricorda il quotidiano spagnolo, necessiterà di "una battaglia giudiziaria che si prolungherà per anni", come quella appunto dell'ex centrocampista di Real, Liverpool e Bayern Monaco.