Clamoroso: falso il messaggio di Donnarumma su Instagram

Clamoroso: falso il messaggio di Donnarumma su Instagram

Poi il post su Instagram che lasciava presagire una riapertura delle trattative con il Milan e la frase "Desidero ribadire il mio amore assoluto per il Milan e i suoi tifosi. Ora ho in mente la Nazionale, con la quale spero di fare un regalo a tutti i tifosi - ha scritto sul popolare social - La mia promessa è che, non appena sarà finito l'Europeo, incontrerò la società insieme alla mia famiglia e al mio agente per discutere il rinnovo".

Donnarumma-Raiola e lo strano attacco hacker - La Gazzetta dello Sport inoltre segnala un'altra anomalia nella vicenda: quando un account viene 'bucato', la prima cosa da fare è denunciare l'accaduto, ma nella sede italiana di Facebook, che controlla anche Instagram, affermano di aver appreso del 'furto d'identità' di Donnarumma esclusivamente dai giornali. Il ct azzurro ha spiegato che Gigio non avrebbe potuto rispondere a domande sul Milan, sul calciomercato per non prendere la multa. A quanto pare, il nuovo accordo non sarà più per tre anni - come si era ipotizzato inizialmente - ma per 5 anni, con una clausola rescissoria per l'estero.

"Non volevo venisse in conferenza stampa (riferendosi a Donnarumma), ma lui ha insistito per esserci".

Gli hacker hanno preso di mira Gigio Donnarumma. "Siamo in un campionato Europeo, chi c'è vuol dire che lo merita. Schick (neo acquisto della Juve in arrivo dalla Sampdoria) in questo momento è quello che mi ha impressionato di più", ha aggiunto il portiere sull'andamento del torneo in attesa del difficile impegno con la Spagna (9 gol fatti e 1 subito nelle 3 precedenti partite).

Tutto rientrato quindi? Nemmeno per idea.

"Se resta Gigio? Non dipende dal Milan o da me, il ragazzo sta riflettendo e credo anche sia giusto".

"Ci tenevo a venire in conferenza per dimostrare che sono sereno e che sto pensando solo alla gara di domani, mi dispiace di questo putiferio".