Arrestato Genny 'a Carogna: "Guida un gruppo di trafficanti di droga"

Si tratta di un gruppo che gestiva un vero e proprio giro di sostante stupefacenti, importandole e smerciandole in città.

Tutti ricorderanno gli attimi di panico causati da Gennaro De Tommaso, conosciuto da tutti come 'Genny à Carogna', durante la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina del 3 maggio 2014. L'uomo diresse quella che da molti fu definita una trattativa con alcuni esponenti e calciatori della società azzurra dopo la sparatoria di Ciro Esposito fuori dallo stadio olimpico.

A capo dell'organizzazione criminale di Forcella "Genny 'a carogna", al secolo Gennaro De Tommaso, ex capo ultrà del Napoli. Il gruppo napoletano organizzava l'importazione, la vendita e la distribuzione di marijuana e amnesia su tutto il territorio nazionale, prima che, a partire da gennaio, con una serie di operazioni di polizia, non venissero arrestate circa 100 persone complici di questa associazione per delinquere. De Tommaso già era ai domiciliari, per reati di droga ma adesso, dopo il blitz di stamattina e le nuove accuse, è scattato il carcere.