Incendio a Capalbio: evacuati due campeggi e uno stabilimento

Incendio a Capalbio: evacuati due campeggi e uno stabilimento

Firenze - Un incendio è scoppiato oggi nella zona del Padule del Chiarone stamani nel territorio del comune di Capalbio (Grosseto), al confine col Lazio. Le fiamme hanno percorso rapidamente tutto il canale del Chiarone e, passando per la ferrovia, ha raggiunto la pineta nelle cui vicinanze si trovano i campeggi interessati.

Il sindaco di Capalbio Luigi Bellumori ha spiegato che oltre al campeggio 'Costa Selvaggia' a Pescia Romana, in provincia di Viterbo, è stato evacuato il camping 'CAPALBIO'. A Capalbio le fiamme hanno minacciato lo stabilimento "Ultima spiaggia" meta di manager e politici, a Piancastagnaio, sul monte Amiata, il forte vento ha alimentato alcuni focolai dell'incendio domato ieri, e pure a Napoli, nella riserva naturale nel Cratere degli Astroni (Oasi Wwf), ha riacquistato vigore un incendio che sembrava ormai sotto controllo.

Bellumori ha poi precisato che per 'L'ultima spiaggia', "era partito l'ordine di evacuarlo, ma poi è rientrato". Bellumori ha riferito anche che è stata bloccata la linea ferroviaria Tirrenica. Una dozzina i convogli, tra regionali e a lungo percorrenza, che hanno accumulato ritardi fino a 200'. Lo riferisce Fs. La linea era stata interrotta intorno alle 12.10 per poi essere riaperta, alle 13,50, su un unico binario, il tempo per far passare due convogli: la tratta era stata chiusa nuovamente per consentire ai mezzi aerei di operare sull'incendio. Le fiamme sono state alimentate dal forte vento. E "a creare problemi è stato anche molto il fumo". Per queste ragioni è stato richiesto l'intervento di un canadair, inviato da Lamezia Terme.

Incendio a Pescia Romana
Incendio a Pescia Romana

Sulle fiamme è stato inviato anche un elicottero più potente, meno sensibile al vento.

Un nuovo rogo nel 'Vallone della Profica'.