La Campania dei musei seconda regione d'Italia

La Campania dei musei seconda regione d'Italia

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, nella giornata di domenica ha reso noti i dati dei visitatori di musei, monumenti e aree archeologiche statali nel primo semestre del 2017. "Una linea sulla quale la Regione ha puntato da tempo - aggiunge la presidente - nella convinzione che la qualità dell'offerta culturale sia uno dei fondamentali aspetti attrattivi del nostro territorio". Si distinguono altrettanto bene le regioni di Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia, mentre registrano un calo per le evidenti le conseguenze del terremoto del Centro Italia l'Umbria, Marche e Abruzzo. Gli introiti si attestano intorno agli 89 milioni di euro, con un aumento rispettivamente del 7,3% (visitatori) e del 17,2% (incassi) rispetto al medesimo periodo del 2016. "Tutto questo ha permesso una decisa innovazione della gestione con risultati immediati, a partire da una maggiore presenza digitale".

Livello nazionale Ammontano a 23.213.288 gli ingressi a livello nazionale.