Schick Juventus, domani l'esito degli esami: inserimento di Everton e Psg

Schick Juventus, domani l'esito degli esami: inserimento di Everton e Psg

L'acquisto non è stato ufficializzato, è emerso un problema dalle visite mediche la cui entità si è preferito non diffondere, il calciatore è stato invitato a svolgere altri test. L'affare è rimasto in sospeso e la Juventus ancora tentenna.

Si scaldano gli animi attorno a Patrik Schick, dopo il clamoroso dietrofront della Juventus arrivato nei giorni scorsi. Si parla di un'aritmia cardiaca, con il club bianconero all'oscuro di tutto. Intanto Ferrero ha capito l'aria che tira e sta valutando l'ipotesi di vendere il giocatore all'estero.

Schick è senza dubbio uno dei maggiori giovani talenti che ci sono in circolazione: se ne sono accorti tutti. - "Patrik Schick non è sano, è sanissimo, quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore, se la Juventus vuole tirarsi indietro lo vendiamo a quattro club che sono pronti a comprarlo..."

Si attende per oggi l'esito dei nuovi esami medici effettuati al Gemelli di Roma e se la diagnosi del JMedical verrà confermata i campioni d'Italia torneranno probabilmente sui propri passi annullando l'accordo. Insomma, non tanti giri di parole da parte di Ferrero. "Penso che alla fine andrà alla Juventus - continua Ferrero -, altrimenti ce lo riprendiamo noi e aggiungerei un bel 'magari' visto che ora la clausola rescissoria è decaduta e possiamo venderlo non a 30, ma anche a 40-50 milioni di euro". Se dirà che il problema segnalato dal J Medical Center della Juve è temporaneo e rientrato o comunque non in grado di inficiare la certificazione di "idoneità sportiva", allora per la Juve sarà dura fare dietrofront rispetto agli accordi pattuiti con la Samp (30,5 milioni pagabili in 3 anni).

"Il ragazzo è sano e può giocare e deve semmai preoccuparsi di chi ha messo in giro certe voci che", argomenta, "rischiano di danneggiarne l'immagine".