Giovanni Melillo è il nuovo procuratore capo di Napoli

Giovanni Melillo è il nuovo procuratore capo di Napoli

Giovanni Melillo è il nuovo capo della procura di Napoli. Lo ha stabilito, votando a maggioranza, dopo una lunga discussione il plenum del Csm.

Melillo, sostituto pg a Roma, è stato capo di gabinetto del ministro della Giustizia Andrea Orlando e, in passato, è stato anche procuratore aggiunto sempre Napoli. Non passa dunque la candidaturadelprocuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, in lizza per il posto che fino a febbraio scorso è stato di Giovanni Colangelo, andato in pensione per effetto della riforma che ha riportato a 70 anni il limite di età per i magistrati. Per Melillo hanno votato i laici, ad eccezione di Alessio Zaccaria indicato da Cinquestelle che si è astenuto, il primo presidente e il Pg della Cassazione, il togato di Magistratura Indipendente Claudio Galoppi e 5 su 7 consiglieri di Area.

"Voglio congratularmi a nome mio personale e dell'intera Amministrazione comunale con il Dott". Auguro al neo Procuratore di lavorare in piena autonomia e indipendenza. A lui il Comune offrirà, nell'ambito delle autonome e reciproche competenze, la cooperazione ai più alti livelli, con l'auspicio che si possa consolidare ancor di più il già ottimo livello di collaborazione in città tra forze dell'ordine, magistratura, Prefettura e amministrazione comunale. "Melillo che da oggi va a guidare uno degli uffici giudiziari più importanti d' Europa".