Due sub morti a Ischia, nuova tragedia sull'isola: vittima una ragazzina

Due sub morti a Ischia, nuova tragedia sull'isola: vittima una ragazzina

Giovedi mattina su una spiaggia di Forio sono stati effettuati gli arresti su mandato della Procura. Ma la cosa è stata ufficializzata solo in queste ore, per esplicita richiesta del pm che ha inteso attendere la convalida del provvedimento cautelare da parte del Gip. Giunta la convalida, è stato dunque confermato il quadro accusatorio nei confronti dei due giovani finora incensurati. Dalle minacce all'aggressione in pochi minuti. Dal momento della fuga, avevano fatto perdere le tracce.

Due ragazzi napoletani di 18 e 19 anni sono stati sottoposti a fermo dagli agenti del commissariato di Ischia: sono ritenuti responsabili del ferimento di due 17enni, entrambi residenti a Giugliano in Campania, anche loro in vacanza sull'isola. A seguito di perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno rinvenuto oltre agli abiti indossati il giorno dell'aggressione anche due coltelli, di cui uno con lama a scomparsa, sul quale erano ancora presenti, verosimilmente, tracce ematiche ed un coltello tipo a farfalla. Una mossa altamente incauta la loro, considerato che non si sono disfatti della prova più importante che alla fine li ha incastrati. In ogni caso l'arresto è scattato perché gli zaini e i borsoni erano chiusi e con tutto pronto per una fuga immediata.

A dare una mano nelle indagini, gli amici dei due aggrediti, che dinanzi alle forze dell'ordine hanno ricostruito l'accaduto: uno degli amici era stato avvicinato da un giovane che gli aveva chiesto una sigaretta. L'altro ha ricevuto tre fendenti tra zigomo e coscia, con una coltellata che avrebbe potuto recidergli l'arteria femorale. Pare che gli aggressori fossero sotto gli effetti di alcol e droga.