Schick -Inter, conferme da Giampaolo che saluta il suo attaccante

Schick -Inter, conferme da Giampaolo che saluta il suo attaccante

Una sfida sulla carta proibitiva vista la differenza di categoria tra le due squadre, ma il Foggia che sabato sera affronta la Sampdoria allo stadio Ferraris per il terzo turno eliminatorio di TIM Cup, crede eccome nell'impresa.

Uscire con la Sampdoria, in una gara vera, ci sta ed è normale ma a quindici giorni dal fischio di inizio del campionato, con il mercato ancora aperto, c'è tutto il tempo per puntellare la squadra ed il gioco al fine di cominciare con la giusta determinazione unitamente alla dovuta convinzione che quest'anno può essere ancora un anno importante.

I calciatori dauni cercano poi di trovare quantomeno il gol della bandiera, senza però riuscire nel suo intento a causa della buona prestazione di Puggioni, che chiude sulla punizione di Mazzeo ed il colpo di testa ravvicinato di Chiricò.

"Siamo contenti dell'affetto della gente - si legge su tuttomercatoweb.com - ci ha fatto piacere avere il loro apporto in tribuna". L'allenatore del Foggia, però, conosce le difficoltà del match ed esalta gli avversari e Marco Giampaolo: "La Sampdoria è una squadra eccellente, che gioca un calcio eccellente, ed il merito è certamente di Giampaolo, uno dei migliori allenatori in Italia".

"Sono calati parecchio nella seconda frazione di gioco mentre noi siamo stati incisivi con Caprari e Kownacki". L'ho detto in tempi non sospetti che sarebbe andato via.