Alimenti: uova contaminate, in Italia 2 campioni positivi al fipronil

Alimenti: uova contaminate, in Italia 2 campioni positivi al fipronil

Tanto basta per dire che il Fipronil, insetticida realizzato in Belgio e impiegato anche sulle uova di allevamenti olandesi, è arrivato in Italia, benché per ora in modo non massiccio. Lo rende noto il ministero della Salute.

In realtà si tratta di una contaminazione minima, sia in termini di pezzi che di quantità di insetticida rinvenuto. I prodotti della ditta emiliana sono stati bloccati e sono state avviate verifiche e controlli a campione in aziende, allevamenti e negozi.

Scandalo uova contanimate, che cos'è il fipronil e quali effetti ha sull'uomo Lo troviamo come negli anti-pulci dei nostri animali domestici ed è un veleno ad azione lenta, che trasforma l'insetto colpito in untore per tutta la colonia. E' quanto chiede il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo dal Meeting di Rimini nel commentare l'annuncio del Ministero della Salute sul fatto che due campionamenti di uova, prodotti derivati e alimenti che li contengono, sono risultati positivi al fipronil a completamento delle analisi effettuate ad oggi dagli Istituti Zooprofilattici su 114 del numero totale di campioni oggetto di monitoraggio in Italia e pervenuti.

Uova contaminate anche in Italia.
Uova infette: 2 campioni trovati positivi al Fipronil in Italia

Ad oggi, si legge in una nota, "sono stati effettuati 42 campionamenti conoscitivi dai Nas su prodotti trasformati contenenti uova o derivati, prelevati nei negozi e supermercati su disposizione del ministero del 14 agosto; 181 campionamenti dalle Regioni, nell'ambito del Piano di ricerca su pollame, uova, derivati disposto dal ministero l'11 agosto; 60 campionamenti dagli Uffici periferici del ministero della Salute per gli adempimenti comunitari (Uvac), per merci provenienti dai Paesi interessati dall'allerta".

Viene comunicato infine che "l'attività delle autorità sanitarie centrali e periferiche prosegue, anche alla luce di quanto concordato nel corso di una riunione di verifica e coordinamento con le autorità regionali e i Carabinieri NAS".

Il caso esplode a fine luglio. Anche Germania e Francia hanno ritirato, nei giorni scorsi, quintali di prodotti e preparati a base di uova.