Google cancella i backup Android automaticamente se non viene usato lo smartphone

Google cancella i backup Android automaticamente se non viene usato lo smartphone

Non è una novità, tuttavia si tratta di un comportamento che non è noto fra gli utenti del sistema del robottino verde. Google cancella i backup degli smartphone con questo sistema operativo effettuati in cloud se il dispositivo rimane non attivo per due mesi e due settimane, per l'esattezza. Sicuramente, come afferma l'utente di Reddit, sarebbe bello poter utilizzare l'archiviazione di Google Drive per memorizzare i backup Android per tutto il tempo necessario, un'idea abbastanza banale a cui probabilmente il motore di ricerca non ha ancora pensato. In parole povere, se non utilizzate lo smartphone Android per 2 mesi, i suoi backup verranno cancellati dai server di Google.

Il nostro consiglio è quello di accendere i vostri smartphone Android di tanto in tanto così da effettuare ogni volta un nuovo backup e rimanere al sicuro in caso di un futuro ripristino. Scaduto il count-down, il backup viene automaticamente rimosso dal servizio in cloud e non sarà più utilizzabile, né ripristinabile. Il lavoro di pulizia che compie Google è naturalmente indispensabile e molte altre compagne di servizi in cloud fanno lo stesso. Questa importante informazione è stata riportata da un utente di Reddit che ha provato ciò sulla propria pelle. Considerando che i backup non vanno ad intaccare lo spazio utilizzato su Drive, è più che logico che Google si tuteli eliminando quelli non usati, ma un po' più di trasparenza non guasterebbe ed inoltre, spazio permettendo, perché non consentire all'utente di salvare i backup che più gli interessano? Meglio scriversi nel calendario per ricordarsi di mantenere attivo il Drive, pena la cancellazione del servizio senza alcun preavviso.