Inter, Spalletti: "Vittoria che ci fa crescere. Perisic un leader"

Inter, Spalletti:

Queste le dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post partita di Crotone-Inter, match valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A 2017-18. "Vittoria dal significato importantissimo".

I nerazzurri possono godersi qualche ora da capolista solitaria in attesa degli impegni di Juventus e Napoli, ma il tecnico fiorentino invita a non rilassarsi:"Conosco molto bene Nicola e la sua squadra, lui sa come motivarli perché sembravano spacciati ed è riuscito a far credere loro che potevano ancora salvarsi". "Questo adattamento è fondamentale per la crescita". Perišić più continuo? Non ho toccato corde particolari nel senso che le squadre che vogliono fare risultato lavorano in questo modo: sono pronte a dividersi i difetti e i pregi. "È mancata un po' di velocità e di qualità, ma la testa è stata accesa dal 1' al 90'". Perisic? Il leader di una squadra è quel giocatore che vuole la palla sui piedi, la pulisce e la gioca. In queste prime partite ha fatto dei rientri difensivi importanti.

Su Handanovic, Spalletti sicuro: "Ha dimostrato di essere un portiere da Inter oggi, è stato bravo". Bisogna saper attendere il momento giusto, concedere poco. Un piccolo commento tecnico sulla partita: "All'inizio costruivamo perché pensavamo di evidenziare l'uomo in più sulla metà campo ma non siamo mai riusciti ad usufruire della superiorità numerica in alcune fasi dell'incontro".

"In profondità abbiamo giocato poco, abbiamo provato a costruire, dovevamo forzare lì, se poi gliela butti alle spalle della difesa e li fai correre in difesa, diventa un vantaggio e li metti in difficoltà". Quando loro vengono a pressare così alti deve accorciare la posizione per trovare indirettamente un giocatore libero tra le linee. L'Inter dei giovani: "Stiamo creando dei problemi alla Primavera avendo preso Vanheusden, per cui complimenti a Vecchi per la vittoria di oggi nel derby".