Milan, Montella: "Tristi per Conti. Suso importantissimo"

Milan, Montella:

Montella su Conti: "E' stata una giornata triste ieri, l'intervento di Conti è riuscito bene, spero che rientri il prima possibile". Ci servira' tempo per aumentare il minutaggio in cui poter esprimerci cosi', ma quella e' la strada da percorrere.

Sul ko con la Lazio: "Magari sul piano tattico abbiamo pensato che fosse una gara in discesa per come era iniziata invece non è stato così anche perchè il livello dell'avversario era superiore rispetto ai precedenti".

Sulla squadra: "Diamo troppo importanza al modulo, a Vienna c'è stato un approccio diverso, mentalità di squadra affamata e ferita, c'è stata una velocità di palla importante e questo mi ha impressionato in senso positivo".

Su Bonucci: "La storia di Bonucci dimostri che sia abile a giocare con la difesa a tre o quattro".

"Sta bene e gioca, non mi preoccupa il suo percorso". Dove arrivano note incoraggianti è a centrocampo, poiché Biglia si destreggia meglio spalleggiato da due incursori mortiferi come Kessie e Calhanoglu, sebbene anche in questo caso e come per l'attacco occorrerà valutare la loro incisività contro retroguardie più organizzate di quella austriaca affrontata. "Deve accelerare e lo farà presto, deve accelerare il pensiero di giocata, ma sono convinto che ci arriverà perché ha grandissimo talento e grandissima disponibilità". Calabria ha caratteristiche un po' diverse, chissà che non spunti fuori qualcun altro che può adattarsi. Chi? Assolutamente no, è un calciatore importante e anche quest'anno quando ha giocato è sempre stato o quasi decisivo.

"Nella difesa a tre credo sia importante avere un mancino, possa fare la differenza". "Kalinic? Sono soddisfatto della sua prestazione dell'altra sera".

L'Udinese ha davanti una settimana impegnativa con tre partite in sette giorni e quindi probabilmente ci sarà la necessità di effettuare anche un po' di turn over. "A volte le sconfitte possono essere salutari se le prendi nella maniera giusta". Noi dobbiamo, se possiamo cercare di entrare in questo gruppo, ma prima di tutto renderci conto che il nostro obiettivo è la salvezza.

"È una partita contro una squadra costruita per poter avere opportunità importanti nel campionato, fatta investendo molto, che può cambiare faccia grazie a giocatori di livello importante. Talvolta mi piace vincere di rabbia, sporco, mi auguro che la squadra vinca con la fame e l'agonismo qualche partita". "Stiamo facendo costruzione a tre, sta procedendo bene e sono soddisfatto".

ANDRE' SILVA DA PALLONE D'ORO - "Ha potenzialità evidenti da calciatore importante, gli auguro di diventare uno dei più forti d'Europa e ha l'età dalla sua parte".