Serie B: pareggio a Foggia per il Palermo, in gol Murawski

Serie B: pareggio a Foggia per il Palermo, in gol Murawski

NOTE: AMMONITI: Cionek (P), Jajalo (P), Loiacono (F).

PRIMO TEMPO: Il Foggia batte il calcio d'inizio. All'80' doccia fredda per i padroni di casa. Il Foggia prova a rispondere con un bel cross di Fedato dalla sinistra, ma i rosanero fanno buona guardia. Al 93′ il Palermo sciupa una ghiottissima occasione: Embalo ruba palla a Martinelli al limite, si libera per la conclusione, ma da ottima posizione spara fuori con il destro. Embalo, infatti, semina in velocità tre difensori avversari e servire in area di rigore Gnahorè che appoggia il pallone al centrocampista polacco che con un gran tiro a giro batte Guarna e porta il Palermo sul risultato di 1-1. Tre minuti dopo, ancora Palermo pericoloso: Trajkovski, servito da Coronado, prova la conclusione rasoterra da appena dentro l'area di rigore, ma la palla termina fuori di poco. Subito dopo, grande numero di Fedato e Nicastro mette di poco a lato di testa. Ospiti un po' scossi e ancora scoperti in difesa, ancora Mazzeo prova a colpire e da posizione molto defilata colpisce una clamorosa traversa che accende ulteriormente lo "Zaccheria". Al 66' ovazione per il capitano del Foggia Agnelli rilevato da Agazzi. Palermo che gioca soprattutto in contropiede, e che dopo una chance sprecata da Rispoli va vicinissimo al gol al quarto d'ora: Guarna deve superarsi sul diagonale di Coronado. La reazione rosanero è tutta in un destro di Trajkovski bloccato da Guarna, così si va al riposo sull'1-0. Termina così la prima frazione.

SECONDO TEMPO: Inizia la ripresa. Al 2' ci prova subito Fedato dal limite: palla alta. Il tecnico rosanero dopo l'esperimento con l'Empoli, rispolvera il 3-4-2-1, con il tridente d'attacco composto da Coronado, Trajkovski e Nestorovski. Spinge il Palermo: cross di Rispoli, ma la retroguardia pugliese è attenta. Un minuto dopo, Nestorovski lanciato a rete, entra in area e conclude rasoterra, ma Guarna è attento e para in due tempi. Il primo tiro arriva soltanto all'8' con Fedato, il cui destro è debole e bloccato da Posavec.

Per provare a contenere fin dal primo minuto l'ira del Foggia, Tedino lascia fuori Chochev e si affida ancora una volta a Gnahorè con al fianco Jajalo. Palermo in pressing, Foggia bravo ad arginare le incursioni sulle corsie di Aleesami e Rispoli. Ancora Palermo al 15': slalom di Coronado con palla deviata in angolo. Il direttore di gara assegna 5 minuti di recupero, che però diventano 7 per via di un infortunio in cui son rimasti a terra Camporese e il portiere rosanero Posavec.

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono (dall'83' Gerbo), Martinelli, Camporese, Rubin; Agnelli (dal 66′ Agazzi), Vacca, Fedele; Nicastro (dal 54′ Chiricò), Mazzeo, Fedato. A disp.: Pelizzoli, Figliomeni, Beretta, Deli, Coletti, Calderini, Floriano, Celli, Ramè.

A disposizione: 1 Maniero, 22 Pomini, 4 Accardi, 11 Embalo, 17 Morganella, 18 Chochev, 20 La Gumina, 21 Fiordilino, 24 Szyminski, 28 Dawidowicz, 35 Murawski.