Fidanzato killer di Noemi Tre molotov contro la sua casa

Fidanzato killer di Noemi Tre molotov contro la sua casa

Due ordigni rudimentali - costruiti utilizzando bottiglie incendiarie - sono stati lanciati nella notte tra venerdì e sabato contro l'abitazione di Montesardo (frazione di Alessano) in cui il ragazzo viveva assieme ai genitori e ai fratelli.

L'apice della tensione si è verificato nel cuore della notte. Sono stati acquisiti anche i filmati del circuito di privato della zona. In questi giorni, i genitori dell'omicida reo confesso sono rimasti sempre a casa con le finestre chiuse e le serrande abbassate.

In Paese la tensione è estremamente alta. Qualcuno ha voluto lanciare un messaggio che appare chiaro: per i cittadini, in quella famiglia non ci sono innocenti.