L'Italbasket si arrende ai quarti: Serbia in semifinale

L'Italbasket si arrende ai quarti: Serbia in semifinale

Queste la parole del mister Ettore Messina che, con questa sfida, ha terminato la sua avventura sulla panchina azzurra: "Le statistiche parlano chiaro, la differenza a rimbalzo ha pesantemente condizionato la partita".

Il cuore degli azzurri (per l'occasione in casacca bianca) non è bastato, di fronte ad avversari mai in affanno, trascinati da uno strepitoso Bogdanovic. La difesa fa il possibile dietro, ma Marjanovic monopolizza qualsiasi cosa e chiunque gli graviti intorno e Bogdanovic colpisce ogni qualvolta ne ha la possibilità, sbagliando tanto da 3, dato negativo ma che fa capire quanto divario ci sia stato in campo nonostante gli errori. A quel punto però Bogdanovic ha ripreso in mano la situazione chiudendo i conti con un paio di canestri di puro talento che hanno affossato la Russia. Il primo canestro della Serbia arriva dopo quasi 5' di gioco. Nella seconda metà del quarto si sblocca dopo avvio difficoltoso anche Shved che piazza 7 punti un amen e tiene in scia i suoi (16-15).

La Serbia affronterà la Russia in semifinale. Ecco orario, diretta TV e tutte le ultime notizie da Istanbul dove questa sera Italia e Serbia si giocheranno un posto nelle migliori quattro d'Europa. I russi sono sopravvissuti alla Grecia e si presentano forti della loro stella, Aleksei Shved, mentre la Serbia, che ai quarti ha eliminato l'Italia, può contare su un sistema vincente, in cui si è calato alla perfezione Bogdan Bogdanovic, decisivo contro gli azzurri. Gli azzurri non mollano la presa nel secondo quarto, ma ovviamente in attacco la Serbia conclude molto di più: Bogdanovic e compagni rifilano ben dieci punti all'Italia, che ovviamente non riesce a reagire in nessuno modo. Pochi istanti più tardi però lo stesso Guduric vanifica il tutto con un ingenuo fallo antisportivo su Khovstov, che costa agli uomini di Djordjevic 4 punti subiti (69-65). La finale sarà trasmessa in esclusiva su Skysport 2.

Anche il terzo periodo i serbi si dimostrano superiori. Messa così sembrerebbe che la Serbia abbia strada spianata verso la finale, e invece non è esattamente questo il contesto che ci attende: la verità è che la Russia ha tutte le armi per giocarsela.