Fiorentina-Atalanta, Pioli: "Loro grande sorpresa. Soddisfatto di Simeone"

Fiorentina-Atalanta, Pioli:

L'obiettivo per battere la Dea sarà quello di giocare palla a terra e non dare punti di riferimento.

"Siamo usciti da Torino con fiducia e convinzione": Stefano Pioli presenta la sfida contro l'Atalanta (domenica 24 settembre, ore 20.45), ma è inevitabile un passo indietro per tornare alla sconfitta in casa della Juventus. È capace e gli faccio i complimenti per il lavoro che sta facendo. "Abbiamo fatto una buona prestazione _ ripete Pioli_ ma qualche errore non ci ha permesso di essere pericolosi come avevamo preparato".

POSSIBILI SCELTE - "Hanno recuperato tutti, quindi a meno di problemi cambierò il meno possibile". Non penso che i soli 3 giorni per preparare la gara siano un problema perché gli altri sono messi come noi. "Credo sia importante l'approccio".

La Fiorentina si trova a metà classifica dopo cinque giornate con 6 punti, un gradino sotto proprio all'Atalanta di Gasperini, che lo scorso anno ha stupito tutti con una stagione esaltante e quest'anno lotta anche in Europa League (partenza sorprendente, con il 3-0 all'Everton). Prima della partita con la Juve eravamo una delle squadre che tirano più in porta. "Sono soddisfatto di lui, anche se siamo ancora alla ricerca dei meccanismi migliori". Gasperini? A volte si prendono in considerazione altri aspetti, Gian Piero ha fatto fatica all'Inter ma può succedere (ride ndr).

Ma non sarà facile per la Fiorentina contro una formazione che interpreta un buon calcio: "Ha un gioco che aggredisce l'avversario e cerca di fargliene fare poco".

Simeone e Babacar sono due prime punte, in alcune partite potrebbero giocare pure insieme e domani potrebbe essere una di quelle partite. Aldilà dei singoli, stiamo giocando sempre con il trequartista quando abbiamo la palla, che sia Saponara o Thereau. Sarà uno scoglio difficile da superare.