Nardò choc. Daniele Battistini trovato morto a Portoselvaggio

Nardò choc. Daniele Battistini trovato morto a Portoselvaggio

Il corpo del giovane è stato trovato privo di vita nella pineta di Torre Uluzzo, a Portoselvaggio, in territorio di Nardò (Lecce). Sul posto è intervenuto il medico legale incaricato dalla Procura. Le forze dell'ordine in questi giorni avevano concentrato le ricerche soprattutto nella zona di Gallipoli, dove il cellulare del ventiseienne aveva agganciato una cella telefonica prima di spegnersi. Vicino al corpo è stato trovato un coltello che ha una lama compatibile con delle ferite riscontrate sul corpo. Ai militari è affidato il compito di ricostruire la vicenda ed accertare le circostanze che hanno condotto al tragico epilogo.

Daniele Battistini, studente iscritto all'ultimo anno in Scienze infermieristiche all'ateneo di Lecce, risultava scomparso da domenica scorsa, primo ottobre.

Uscito intorno alle 15 da casa per fare una passeggiata al mare non era più rientrato, facendo montare la paura e l'angoscia dei suoi familiari che lunedì si sono rivolti ai carabinieri della stazione di Nardò per denunciare la scomparsa.

Le ultime tracce collocavano il 26enne nella zona di Gallipoli con la batteria del telefonino quasi scarica. Di Daniele però nessuna concreta notizia. Da giorni la Prefettura aveva avviato le ricerche senza esito.