Apple, addio Touch ID nel 2018

Apple, addio Touch ID nel 2018

Quest'ultimo rappresenta il 10º anniversario del melafonino ed è giunto con caratteristiche tecniche sicuramente interessanti. Nonostante i problemi produttivi iniziali e un po' di scetticismo sull'effettiva validità di questo metodo di sblocco, Apple è convinta che il Face ID sia il futuro e sembra decisa a puntarci con fermezza.

A salutare definitivamente sarà quindi una delle funzioni più amate e ricercate di sempre dagli utenti su uno smartphone, e non sappiamo se sia un bene o un male. Ming-Chi Kuo, un noto analista cinese di KGI Securities, ha espresso diversi pareri riguardo all'iPhone X e nelle scorse ore ne è ritornato a parlare. Kuo ha ribadito una considerazione fatta il mese scorso. Difatti, con la fotocamera TrueDepth che offre funzionalità di riconoscimento facciale, basta dare semplicemente un'occhiata all' iPhone X per sbloccare il dispositivo e verificare l' identificazione per i servizi come Apple Pay.

Gli iPhone che Apple sta progettando per il 2018 potrebbero non avere Touch ID, il sensore d'impronte che aveva fatto il suo debutto con iPhone 5S e aveva pilotato il settore verso una rivoluzione nei sistemi d'autenticazione. C'è chi ha deciso di posizionarlo frontalmente, chi sulla back-cover e chi sotto al pulsante di accensione (vedi gli ultimi modelli Xperia di Sony). Voci di corridoio vogliono la presenza di questa tecnologia già il prossimo anno sul nuovo Note di Samsung, ma a più riprese KGI ha affermato che i tempi di sviluppo dovrebbero essere più lunghi per un'implementazione perfetta del lettore di impronte sotto il vetro.