Maroni chiama Berlusconi in campo per referendum su autonomia

Maroni chiama Berlusconi in campo per referendum su autonomia

Maroni è tornato anche a lamentare scarso attivismo invece dei Cinquestelle "che pure avevano votato a favore del referendum" in Consiglio regionale: "Senza di loro non avremmo potuto farlo" e "avevo anche detto ai consiglieri regionali che se Grillo o Di Maio fossero passati in Lombardia sarei stato disponibile a incontrarli".(E.Stra.) riproduzione riservata ®. Abbiamo parlato di tante cose, anche del Milan. Il presidente lombardo e il leader di Forza Italia si sono infatti incontrati ieri sera a Arcore, a Villa San Martino, e lì l'ex Cavaliere ha assicurato al suo ex ministro dell'Interno che non farà mancare il proprio impegno nei giorni più caldi della campagna referendaria.

"La settimana prossima faremo un incontro io e lui, una conferenza stampa su questo tema, probabilmente mercoledì". E a chi gli chiede se il sostegno di Berlusconi al referendum rappresenti un primo passo per ricucire l'alleanza, Maroni risponde: "No, no. Non c'entra niente questo". Abbiamo parlato di tutto, con Berlusconi si parla sempre di tutto. L'ho visto in gran forma fisicamente, ma anche molto attivo e molto impegnato. "Quindi, come ai vecchi tempi".