Il fondo dei Montezemolo a un passo dalla storica "Fiocchi munizioni"

Il fondo dei Montezemolo a un passo dalla storica

L'operazione in corso è di cessione delle quote alla "Holdco", società controllata dal fondo Charme Capital Partners SGR, sede legale a Londra, riconducibile alla famiglia Montezemolo. La clamorosa notizia arriva da Roma, dove il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all'operazione di cessione della totalità delle quote azionarie della storica azienda lecchese senza esercitare il "golden power", vero e proprio potere di veto che il governo può far scattare in presenza di imprese di rilevanza strategica per l'interesse nazionale, come appunto nel caso della Fiocchi. Non si tratta di una smobilitazione perché la holding di famiglia terrà comunque una parte importante del pacchetto azionario. Ora la Fiocchi Munizioni si appresta a cambiare proprietà. "Ma a fronte della volontà di quotarsi in borsa, l'eccessiva frammentazione dei soci - spiega il presidente Fiocchi - ci ha spinto alla scelta di un partner che potesse accompagnarci verso un maggiore consolidamento".

Intanto gli organi sindacali di Fim, Fiom e Uilm Lecco unitamente alla RSU hanno chiesto all'azienda un "Incontro Urgente" per essere informati su quanto sta avvenendo.

Una vera e propria svolta per la Fiocchi Munizioni, azienda leader a livello mondiale nel settore del munizionamento di piccolo calibro fondata nel 1876 da Giulio Fiocchi e che oggi conta 655 dipendenti e vanta un fatturato che si aggira intorno ai 130 milioni di euro (anno di riferimento fino 2016, ndr).