Consip, al via processo per Romeo: "Non sono io il corruttore"

Consip, al via processo per Romeo:

(Ultime Notizie - Ultim'ora di giovedì 19 ottobre 2017) Alla prima udienza del Processo che vede imputato per corruzione l'imprenditore Alfredo Romeo, i giudici hanno accolto la richiesta di Consip di costituirsi partecivile. Ammese come parti civili anche le associazioni Cittadinanzattiva onlus e Assoconsumi.

Romeo, oggi presente in aula assistito dagli avvocati Franco Coppi e Alfredo Sorge, era stato arrestato lo scorso marzo, a luglio erano stati disposti nei suoi confronti i domiciliari e a metà agosto è tornato libero.

"Non sono io il corruttore, andatevi a leggere gli atti".

Al centro del fascicolo che ha portato al coinvolgimento di Romeo è la gara FM4, di "facility management", ovvero servizi per la pubblica amministrazione del valore di 2,7 miliardi, bandita dalla centrale acquisti della pubblica amministrazione nel 2014 e suddivisa in 18 lotti, alcuni dei quali puntava ad aggiudicarsi Romeo.

Per raggiungere il risultato, Romeo, secondo quanto detto da Marco Gasparri ai pm, e ribadito in sede di incidente probatorio, avrebbe corrotto il dirigente Consip con 100mila euro in tre anni, affinché gli desse una serie di informazioni indispensabili per avere la meglio sugli altri partecipanti.