Avellino. Inducono alla prostituzione minorenni del posto 3 arresti

Avellino. Inducono alla prostituzione minorenni del posto 3 arresti

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli per reati di induzione e sfruttamento della prostituzione minorile - ai danni di alcune minorenni del luogo - e violazioni della legge sulla prostituzione.

L'operazione che coinvolge il capoluogo irpino ed alcuni comuni della provincia. I provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dalla Procura del Tribunale di Napoli a conclusione di un'inchiesta che riguarda diverse ragazze minorenni di Avellino e di altre cittadine irpine. Per ognuna di loro era stata abbinata una categoria professionale: "ingegnere", "avvocato" e "medico", in base alla quale i clienti sceglievano, pagando una "prestazione" dai dieci ai cento euro. Una sorta di "listino" vero e proprio.

Clienti facoltosi e professionisti erano gli avventori del circolo in base al materiale raccolto nel corso delle perquisizioni e alle testimonianze. Il blitz è stato eseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino. "Sappiamo di situazioni di disagio economico, ma il nostro appello a collaborare è rivolto alle famiglie per aiutarci ad individuare tutte le situazioni a rischio".