Ciuccio in bocca a chi sbaglia, arrestate due maestre

Ciuccio in bocca a chi sbaglia, arrestate due maestre

Con l'accusa di maltrattamenti su minori, due maestre sono state arrestate dalla Polizia Municipale. Le vittime sono tutte minorenni con un'età compresa tra i due anni e mezzo e i tre anni e mezzo: a loro verranno dati tra i tremila e i quattro mila euro, oltre alle spese processuali. Gli episodi di violenza e umiliazione nei confronti dei bambini di una terza elementare sono stati ripresi dalle telecamere nascoste in aula.

Le pene sono state comminate al termine del processo celebrato con rito abbreviato dal gup del Tribunale di Bari Rosa Anna De Palo, che ha poi disposto per le due insegnanti anche l'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Le violenze sarebbero consistite in "schiaffi, colpi sferrati su tutto il corpo, strattonamenti, pedate, calci, forti scossoni sugli arti superiori, accompagnati anche dalla immobilizzazione delle mani finalizzati a costringere i bambini a stare fermi, trascinamenti lungo il pavimento, colpi dietro la nuca e una serie di terribili vessazioni e torture psicologiche, seguite da urla, minacce e gravi ingiurie".

Maltrattamenti ai danni degli alunni, in manette due maestre di una scuola elementare della città.