Donna trovata ferita, è tentato omicidio: il principale sospettato è il gatto

Gatto killer in Giappone.

Mayuko Matsumoto ha 82 anni: a ritrovarla cosparsa di profonde ferite è stata la figlia, che si è accorta di una ventina di tagli al volto della povera donna.

"Quando l'ho trovata, il sangue le copriva completamente il volto - ha raccontato la figlia - Non so cosa sia successo".

Le autorità che indagano sul caso, non avendo trovato segni di effrazione, si stanno convincendo della possibilità che sia stato un gatto randagio ad aggredirla, anche perchè i graffi sul volto della donna sono compatibili con quelli provocati dagli artigli di un felino. Controllando le zampe degli animali sono state rinvenute tracce di sangue umano sotto le unghie di un micio. Adesso, secondo la tv giapponese, la polizia avrebbe deciso di analizzare il campione prelevato dal gatto sospettato di aver aggredito la donna. Un portavoce delle forze dell'ordine contattato da "The Japan Times" non ha voluto commentare le indagini in corso, ma al tempo stesso non ha smentito le informazioni diffuse dai media.