Italia, il Ministro Lotti: "il nostro calcio va completamente rifondato"

Italia, il Ministro Lotti:

"E' chiaro che il mondo del calcio va rifondato, e vanno fatte delle scelte che negli anni passati forse non si ha avuto il coraggio di prendere, oggi forse è arrivato questo momento, tutti dobbiamo dare una mano". Non è ieri sera che abbiamo capito che c'è qualcosa che non va nel calcio italiano. Il ministro dello Sport Luca Lotti, parla della disfatta del calcio italiano all'indomani dello 0-0 con la Svezia che ha estromesso l'Italia dai Mondiali di Russia 2018. "Il calcio italiano va rifondato del tutto - ha affermato Lotti in attesa della riunione della FIGC - quella di oggi è una giornata molto triste dal punto di vista sportivo e non solo. Questo mondo va fatto ripartire dai settori giovanili fino alla Serie A. Va sfruttata questa occasione in negativo per rifondare del tutto il calcio italiano".

La debacle mondiale degli Azzurri è frutto di "un problema che riguarda tutti, anche culturale. E' il caso di ripartire anche da lì fino alle massime serie". Di come si insegna a fare calcio, riguarda anche i genitori su come si sta in tribuna. Il massimo dirigente sportivo, nel corso della presentazione del nuovo stadio dell'Atalanta, ha poi osservato che "negli anni delle vacche grasse, dove sono arrivati anche risultati importanti, se ci fosse stata attenzione, lungimiranza e logica probabilmente le società avrebbero quasi tutte uno stadio di proprietà". "Dimissioni? Spetta a loro decidere". "C'è ancora molto da fare ma dobbiamo farlo tutti insieme". Siamo usciti dagli ultimi due Mondiali al primo turno, non si riescono ad eleggere i presidenti della Lega di A e della Lega di B, c'è tanto, molto da fare. Come Governo stiamo provando ad aiutare il calcio con la riforma dei diritti tv, a come si vende il nostro prodotto all'estero.

Video dal Facebook de "Il Romanista".