Lo sporco segreto di Raqqa: lasciati fuggire i terroristi dell'Isis

Lo sporco segreto di Raqqa: lasciati fuggire i terroristi dell'Isis

È questo il titolo di una dettagliatissima inchiesta della Bbc pubblicata sul sito online.

Gli Stati Uniti e i loro alleati aiutano "direttamente" i terroristi dello Stato Islamico in Siria. Molti foreign fighter si sono sparsi sul territorio siriano, alcuni fino in Turchia.

A questo link potete leggere l'inchiesta integrale. Come si temeva a metà a ottobre, quando erano trapelati i primi dettagli dell'intesa, l'evacuazione ha permesso la conquista di Raqqa un mese prima del previsto, ma ha lasciato a piede libero centinaia di terroristi, decine europei.

L'accordo, nei suoi dettagli, doveva rimanere segreto.

Secondo quanto rivelato dalla Bbc, i curdi avevano promesso migliaia di dollari ai vari autisti dei pullman e dei camion, con l'obiettivo di mantenere il segreto.

L'emittente britannica ha inoltre pubblicato immagini esclusive della fuga dalla ex roccaforte siriana.

Il convoglio era composto in tutto da quarantacinque camion, tredici pullman e un centinaio di veicoli dell'Isis. Ha trasportato un totale di almeno duecentocinquanta combattenti jihadisti. Agli autisti non era stato anticipato nè le dimensioni dell'evacuazione nè il fatto che sarebbero dovuti entrare nella città da soli e senza scorta.

Invece di un lavoro di poche ore, i conducenti si sono imbarcati in una sorta di odissea durata tre giorni, verso Sud e la zona di Al-Bukamal, al confine fra Siria e Iraq. Gli aerei della coalizione a un certo punto hanno cominciare a "volare basso e sganciare bombe illuminanti", ma non hanno attaccato il convoglio. A bordo dei mezzi c'erano anche diversi combattenti stranieri, anche francesi.