Unione Europea, Katainen: dite la verità, conti non risanati

Unione Europea, Katainen: dite la verità, conti non risanati

Il vicepresidente dell'esecutivo comunitario ha parlato da Strasburgo nel corso di una conferenza stampa durante la quale gli era stato chiesto se la Commissione abbia intenzione di inviare al governo Gentiloni un'altra lettera di indicazioni sul deficit strutturale."Ne saprete di più la prossima settimana", ha risposto il vice di Juncker; ad essere in discussione, ha precisato Katainen, sono la "salute dell'economia italiana", del "futuro del welfare". E' quanto apprende l'ANSA al termine della riunione del collegio dei commissari, che ha discusso anche dell'opinione sulla legge di stabilità italiana attesa per il 22 novembre.

Ed ha deciso di inviare una nuova lettera all'Italia, in cui chiederà maggiori informazioni sullo scostamento, e impegni a correggere la deviazione. Sotto la lente, ancora una volta, i nostri conti pubblici. Una decisione sulla manovra italiana verrà presa nel maggio dell'anno prossimo sulla base di tutti i dati consuntivi del 2017, anziché alla fine di questo mese. Richiesto di specificare quali sono i dati economici negativi dell'Italia a fronte di una crescita del pil notevolmente al di sopra di quanto previsto in primavera, Katainen ha spiegato di riferirsi al rischio di deviazione dell'Italia rispetto agli obiettivi di correzione del bilancio in termini strutturali.