Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito a Bologna da dieci immigrati

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito a Bologna da dieci immigrati

Più volte il procuratore aggiunto Valter Giovannini, coordinatore delle indagini sui reati di droga, ha evidenziato la necessità di modificare le leggi che impediscono di applicare la custodia in carcere per lo spaccio da strada. Stando ai primi accertamenti, una decina di soggetti, verosimilmente stranieri, si sarebbe impossessata, usando violenza, di un paio di videocamere che la troupe aveva con sé. Così, ha potuto filmare il momento della cessione delle sostanze stupefacenti. Nella nota piazza di spaccio della zona il famoso ciclista stuntman si è recato con un megafono denunciando ad alta voce quello che nei giardinetti bolognesi accade.

Le autorità sono intervenute prontamente. Sembra che, per ora, i Carabinieri di Bologna abbiano fermato ed identificato due gambiani, uno dei due minorenne.

Vittorio Brumotti sta portando avanti la sua inchiesta sullo spaccio di droga nelle grandi città. Le verifiche, infatti, sono ancora in corso. Il noto campione di bike famoso anche come inviato nella trasmissione Striscia la Notizia è stato aggredito e rapinato insieme a due operatori di ripresa nel parco della Montagnola.