Ivrea, lite per un fidanzato conteso: 14enne accoltella la rivale in amore

Ivrea, lite per un fidanzato conteso: 14enne accoltella la rivale in amore

Secondo quanto riportato sulle pagine locali del quotidiano La Stampa, la studentessa avrebbe accoltellato a una fermata del pullman di Ivrea una ragazza di un anno più grande. La vittima si trovava in attesa dell'autobus per rientrare a casa da scuola, la rivale, decisa a lavare l'onta delle voci con il sangue, ha afferrato il coltello e si è scagliata verso il suo bersaglio, colpendola due volte e lasciandola a terra ferita prima di scappare. La ragazza aggredita è stata portata in pronto soccorso e per fortuna la prognosi è di pochi giorni. Stando alle testimonianze dei presenti, già sentiti dagli agenti del commissariato coordinato dal dirigente, il vicequestore, Gianluigi Brocca, l'aggressione è stata fulminea. Con se aveva ancora il coltello usato per l'aggressione, nascosto nel reggiseno.

La giovane che l'ha aggredita è stata fermata dalla polizia e poi denunciata per lesioni gravi e porto abusivo di arma da taglio.

Anche le ragazze fanno "certe cose" - Sull'inquietante atto di violenza è intervenuta Vilma Duretto, psicologa, pedagogista, criminologa e Ctu per il Tribunale di Torino: "Sono vicende sempre accadute in passato, soltanto che la cassa di risonanza mediatica era differente - spiega a La Stampa-". Spingendosi oltre: "In questo caso c'è la premeditazione, perché non è normale che una quattordicenne giri con un coltello nello zaino".