Esaote diventa cinese, tra gli acquirenti il fondatore di Alibaba

Esaote diventa cinese, tra gli acquirenti il fondatore di Alibaba

Esaote, leader del settore biomedicale presente a Firenze con uno stabilimento che occupa 220 lavoratori, diventa cinese.

Il perfezionamento dell'operazione è previsto a inizio 2018.

L'operazione, recita la nota, "permette a Esaote di accelerare i progetti di crescita, rafforzando la capacità di accedere all'importante mercato cinese delle apparecchiature medicali, in continuo sviluppo". "In cambio, il Consorzio beneficerà della consolidata esperienza di Esaote nel campo della Ricerca e Sviluppo, di un brand riconosciuto a livello globale, di linee di prodotto leader e della sua rete di distribuzione internazionale nel campo della diagnostica per immagini".

Esaote, che recentemente ha inaugurato un laboratorio a Multedo, continuerà ad operare, per il momento, come una società internazionale indipendente, con l'Headquarter a Genova e i centri di Ricerca e Sviluppo e di produzione in Italia e nei Paesi Bassi.

Negli ultimi anni la crisi economica e le modifiche strutturali del settore della diagnostica per immagini - anche a seguito dell'ingresso nel settore di concorrenti con rilevanti dimensioni sommati a quelli già esistenti (Siemens, Philips, GE) e di nuove Società estere molto aggressive - ha prodotto alcuni effetti sulla posizione competitiva di Esaote, sia in Italia sia all'estero, malgrado l'azienda abbia investito mediamente oltre il 10% del proprio fatturato negli anni 2012-2014 non ha sviluppato nuovi prodotti, l'insieme di questi fattori ha costretto l'azienda a scrivere un nuovo piano industriale condiviso con il sindacato e il ministero dello Sviluppo Economico e reso operativo dal nuovo Management. Ma l'azionariato cambierà completamente: il consorzio acquisterà il 100% di Esaote, incluse le quote detenute da Ares Life Sciences, NB Renaissance Partners, Value Italy, Equinox, Carlo Castellano e Carige.

Il consorzio, si legge in un comunicato, è composto da Shanghai Yunfeng Xinchuang Investment Management Limited (YF Capital), Beijing Wandong Medical Technology, Shanghai FTZ Fund Management, Shanghai Tianyi Industries Holding (Tianyi), Jangsu Yuyue Science & Technology Development (Yuyue), holding di Jangsu Yuyue Medical Equipment & Supply (Yuwell), e Shanghai Kangda Medical Equipment (Kangda). Dall'altra parte, Esaote distribuirà i principali prodotti del consorzio nei mercati internazionali in cui opera. Ora siamo pronti per intraprendere una nuova entusiasmante fase con il sostegno dei nostri nuovi azionisti che sono fortemente impegnati nel settore medicale e credono in un grande futuro per Esaote. "Non vediamo l'ora di beneficiare della loro profonda conoscenza ed esperienza del mercato cinese, dove il potenziale di crescita è significativo, soprattutto considerando che il solo settore degli ultrasuoni in Cina vale 1,3 miliardi di euro", ha aggiunto Lumpi. Shanghai FTZ Fund Management è il primo fondo free trade zone cinese. Tra i vari acquirenti risulta esservi anche Jack Ma, il celebre fondatore e presidente di Alibaba Group, una potentissima compagnia che opera nel settore del commercio elettronico.

Gli azionisti di Esaote sono stati assistiti da Rothschild come advisor finanziario, mentre Ares Life Sciences, in qualità di principale azionista di Esaote, è stato assistito da Legance - Avvocati Associati in qualità di consulente legale.