Pusher agli arresti domiciliari sorpreso con la droga nel frigo

Pusher agli arresti domiciliari sorpreso con la droga nel frigo

L'uomo e' stato sottoposto agli arresti domiciliari e dovra' rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli investigatori, giunti sul posto, si sono trovati dinnanzi ad una vasta distesa di terreno, caratterizzato da un sistema di coltivazione a terrazze, delimitata da c.d. L'Operazione si svolge nelle province di Brindisi, Bari e Lecce.

E' stato anche richiesto l'intervento di unità cinofile con i cani "Sky","Vite" e "Yocco" e nel corso delle ricerche, il fiuto dei cani è stato fondamentale perché "Sky" e "Vite", cani antidroga, hanno fiutato all'interno di un incavo di uno dei muretti a secco la presenza di stupefacenti.

La ricerca effettuata dal cane antiesplosivo Yocco ha permesso ai poliziotti di trovare in un altro muretto a secco, custoditi in tubi di plastica, due fucili cal.12 con matricola abrasa, numerose munizioni per fucile a pistola nonchè un revolver giocattolo cal.38 privo di tappo rosso.

Il 33enne è stato quindi rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.