Reggio Emilia, mamma uccide i due figli e poi tenta il suicidio

Reggio Emilia, mamma uccide i due figli e poi tenta il suicidio

Il corpo senza vita del piccolo, con un coltello da cucina piantato nella pancia, è stato ritrovato dai carabinieri in un'auto nella campagna di Luzzara (Reggio Emilia), in località Fogarino. Una mamma di 39 anni, Antonella Barbieri, ha ucciso a coltellate il figlio di 9 anni e la figlia di 5, poi avrebbe tentato di uccidersi.

Tragedia nel pomeriggio nella golena del Po a Luzzara, nell'area vicina ai laghi artificiali delle cave. Si è avvicinato e, all'interno, ha trovato una donna con una coperta addosso. Non sarebbe in pericolo di vita.Il corpo del bambino è stato invece coperto, sul sedile dell'auto, in attesa delle disposizioni del magistrato.

Sul posto sono arrivati subito i carabinieri e i soccorritori: l'ambulanza della Croce rossa e il personale dell'automedica di Guastalla. La madre è stata soccorsa e trasportata in ospedale a Reggio Emilia, dove si trova tutt'ora ricoverata. La famiglia del marito è molto nota a Suzzara, dove gestisce una azienda.