Le "coccodé" 30 anni dopo: Arbore, oggi donne più brave di noi

Le

"Indietro tutta non risulta datata perche' rifuggiva dall'attualita', era davvero un programma a futura memoria, fatto per restare".

Trent'anni fa Indietro tutta smontava gli stereotipi della tv commerciale. Forse hanno pensato fossi distratto dalla musica o fossi rimbambito. Perché non mi ha chiamato nessuno! Orfeo, invece, lo sto aspettando.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. "C'e' stato un lungo periodo in cui la tv italiana era la piu' bella del mondo". Una doccia fredda per l'azienda, che si affretta a precisare che Orfeo ha firmato il contratto per Arbore e lo ha incontrato due volte. Non mi hanno corteggiato! Da tempo immemorabile, tutti i direttori non mi hanno chiamato, mi hanno snobbato, ho chiesto appuntamenti ma non me ne hanno dati. "Ora mi hanno chiamato e sono tornato", aggiunge citando "i quattro programmi fatti su Rai Storia" e "Flavio Cattaneo, miglior dg della Rai dopo Agnes". La formula è quella già sperimentata nelle università, dove studiano i miei programmi, da "Bandiera gialla" a "Indietro tutta". "In tv oggi puoi fare al massimo tre minuti di improvvisazione" dice Frassica "all'epoca era un'ora di improvvisazione". Con la partecipazione di Andrea Delogu. Ugo Porcelli, autore del programma, raggiunto telefonicamente da Alex Achille di Radiochat.it ha dichiarato: "Mercoledi 13 e Mercoledi 20 dicembre, rivedremo su Rai2, i pezzi più importanti delle storiche 65 puntate andate in onda negli anni '80". Quando sono entrato in Rai le donne erano due: Enza Sampò, fidanzata di Emilio Fede, e Bianca Maria Piccinino che faceva la moda con Andrea Barbato. Con L'altra domenica ne abbiamo portante tante, come Isabella Rossellini, Milly Carlucci, Silvia Annichiarico: le chiamavano le ragazze parlanti, perché l'alternativa erano le vallette. Adesso devo dire la verità le donne sono più brave degli uomini, sono diventate ottime conduttrici, ci tengono in pugno.

Il 14 dicembre 1987 "Indietro tutta" debuttò in seconda serata con una media di 4,9 milioni di spettatori e del 29,4% di share. Il punto è arricchire il pubblico.

Un progetto però ce l'ha: "Mi piacerebbe parlare di altri programmi o di grandi personaggi, come Walter Chiari o Alberto Sordi, che i giovani di oggi non conoscono, studiare le grandi intuizioni del passato per dare sostanza alla tv del futuro".