Facebook contabilizzerà localmente i ricavi pubblicitari

Facebook contabilizzerà localmente i ricavi pubblicitari

Scendendo nel dettaglio, Facebook ha specificato di essere intenzionato a passare ad una struttura di vendita locale nei Paesi in cui è presente una sede fisica che fornisce supporto alle vendite in relazione agli inserzionisti locali. Le crescenti pressioni internazioanli hanno indotto il social network numero uno al mondo a cambiare registro nel giro di un anno i ricavi pubblicitari realizzati col supporto dei team locali non saranno più contabilizzati dalla sede internazionale a Dublino, ma dalla società presente in quel paese.

Per tale motivo l'annuncio fatto oggi da Facebook non può apparire sufficiente, perché c'è un enorme pregresso e una mole di soldi non pagati al fisco italiano, e riteniamo che la multinazionale debba pagare le tasse per i ricavi realizzati in Italia negli ultimi anni al pari delle altre imprese - conclude il Codacons.

"Ogni paese è unico e vogliamo essere sicuri di realizzare questo cambiamento in modo corretto". La trasformazione, da impelementare a livello mondiale, "richiederà risorse significative" e secondo i programmi della compagnia dovrebbe concretizzarsi "nel corso del 2018, con l'obiettivo di strutturare completamente tutti gli uffici per la prima metà del 2019". "Introdurremo, il più rapidamente possibile, nuovi sistemi e modalità di fatturazione per garantire una transizione agevole alla nostra nuova struttura". A Menlo Park, California, continuerà ad avere sede il quartier generale americano. Lo ha annunciato il gruppo guidato da Mark Zuckerberg in un post pubblicato nella sua newsroom.

Nel 2015 Facebook ha venduto servizi per 224.6 milioni, stando ai dati UPB, nessun guadagno per il nostro erario, esclusi i 7 milioni riguardanti servizi logistici e amministrativi. "Si tratta di un cambiamento importante che va nella direzione giusta: assicurare che i redditi siano dichiarati e tassati dove vengono prodotti", hanno commentato fonti del ministero dell'Economia. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.