Terni, i saldi invernali cominciano in città il 5 gennaio: le regole

Terni, i saldi invernali cominciano in città il 5 gennaio: le regole

Iniziano il 5 gennaio e terminano il 5 marzo i saldi invernali 2018 in Emilia Romagna. Federconsumatori stima che, solo l'anno scorso, il 39% delle famiglie italiane si sia dedicata allo shopping nel periodo di durata degli sconti e che ogni famiglia abbia speso in media 179,92 Euro. La data d'inizio "alle danze" è fissata per venerdì 5 gennaio 2018, giorno immediatamente precedente all'Epifania e utile per far partire un intero weekend dedicato allo shopping conveniente. Anche se il cambio del prodotto non è garantito, conservare sempre lo scontrino, essenziale in caso di merce fallata o non conforme, poiché obbliga il commerciante alle norme su garanzia di sostituzione e rimborso. 7.

Saldi invernali, manca poco. È improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori. Non fermarsi al primo negozio che si incontra ma confrontare i prezzi applicati in diversi punti vendita così da evitare truffe. 3. Cercare di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: così si è meno influenzabili dal negoziante e si corre meno il rischio di tornare a casa colmi di cose, magari anche a buon prezzo, ma delle quali non si aveva alcun bisogno. Valutare la bontà dell'articolo guardando l'etichetta che descrive la composizione del capo d'abbigliamento (le fibre naturali ad esempio costano di più delle sintetiche). Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualità. Diffidate dei marchi molto simili a quelli noti. Inoltre, le merci in vendita sono esposte con l'indicazione distinta del prezzo praticato prima della vendita di fine stagione, del nuovo prezzo applicato a saldo e dello sconto praticato o del ribasso effettuato, espresso in percentuale. I di magazzino devono essere venduti separatamente da quelli in saldo. 6. Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.

SaldiSaldiSaldi
SaldiSaldiSaldi

Prova dei capi - Non c'è l'obbligo, è rimesso alla discrezionalità del negoziante. Per problemi o presunte truffe rivolgersi ai vigili urbani, all'ufficio comunale per il commercio o ad un'Associazione di consumatori.