Volo Treviso Palermo cancellato: interviene Unione dei Consumatori

Volo Treviso Palermo cancellato: interviene Unione dei Consumatori

Niente immigrati, questa volta si tratta di intere famiglie italiane che da Treviso dovevano tornare a Palermo in aereo per trascorrere il Natale.

Peccato che la compagnia, la Ryanair, abbia annullato quel volo senza provvedere a sostituirlo. Arrivata l'ora della partenza Ryanair comunica un ritardo, dopo un'ora un secondo e circa alla mezzanotte i timori dei 180 passeggeri si trasformano in realtà con la comunicazione ufficiale della cancellazione del volo FR2311.

I fatti sono questi. Il primo segnale che sarebbe stato un viaggio da dimenticare arriva pochi minuti prima delle 22.20, quando Ryanair annuncia un primo ritardo (di un'ora), e poi un altro (decollo previsto alle 23.55). Volo cancellato definitivamente, per colpa del solito problema che da mesi affligge Ryanair: piloti e personale di bordo hanno accumulato troppe ore di volo, si devono fermare.

"È stata l'unica soluzione che ci hanno proposto - ha raccontato a 'Il Mattino' uno dei passeggeri - e all'inizio non ci volevamo credere". "Ennesimo disagio causato dalla compagnia irlandese - denuncia Manlio Arnone presidente dell'Unione dei Consumatori - una viaggio diventato un incubo per i 180 passeggeri del volo Treviso-Palermo, per coloro che hanno subito disagi offriremo assistenza attraverso i nostri legali inoltre gli utenti hanno diritto a chiedere un indennizzo di 250 euro, chi vuole può compilare i moduli messi gratuitamente a disposizione sul nostro sito: http://www.unionedeiconsumatori.it oppure rivolgersi al nostro numero di telefono 091 6190601". E infatti non tutti hanno accettato. Poi però abbiamo capito che non c'erano alternative. E così siamo saliti. Ma l'esperienza non verrà dimenticata tanto facilmente.