WhatsApp smette di funzionare su molti cellulari: ecco su quali

WhatsApp smette di funzionare su molti cellulari: ecco su quali

WhatsApp è l'app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo. A pochi giorni dalla fine del 2017 infatti gli sviluppatori del popolare servizio di messaggistica di proprietà di Facebook hanno annunciato ai propri utenti tramite il blog ufficiale quali saranno i sistemi operativi sui quali l'app smetterà di funzionare a partire dal primo gennaio 2018.

Il motivo principale è negli aggiornamenti e nella sicurezza, che in alcuni dipositivi, troppo "arrestrati" non sarebbe più garantita. Uno stop previsto già per l'inizio dell'anno ancora in corso ma in seguito rimandato di dodici mesi, con l'intento di accontentare gli amanti del vintage.

Nella nota dell'azienda: "Una decisione non facile ma quella giusta, perché permetterà alle persone di tenersi meglio in contatto con amici, parenti e persone care". Così l'avviso diramato già lo scorso anno per indirizzare gli utenti al corretto utilizzo della chat. Per evitare tutto ciò si consiglia ai proprietari dei dispositivi mobili interessati di aggiornare a una versione più recente di Android con OS 4.0+, Windows Phone 8.1+, o iPhone con iOS 7+. "Dal momento che non svilupperemo più attivamente per queste piattaforme, - avvisa però il post - alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento". La spiegazione, nel dettaglio, è che "queste piattaforme non offrono il tipo di performance necessario ad espandere le funzionalità della nostra applicazione in futuro".