Comune di Terni, rinviati a giudizio gli indagati

Comune di Terni, rinviati a giudizio gli indagati

Rinvio a giudizio per il primo filone dell'Operazione Spada, quella del verde pubblico, dei cimiteri e della Cascata delle Marmore, che aveva visto il coinvolgimento del sindaco Di Girolamo e dell'allora assessore Stefano Bucari.

Il deposito dell'istanza di rinvio a giudizio, avvenuto a novembre, è emerso nel corso della conferenza stampa di fine anno tenuta dal procuratore capo della Repubblica, Alberto Liguori. "Abbiamo chiesto il rinvio per tutti gli indagati, ad eccezione di un nome". Una sola posizione, da quanto risulta, è stata archiviata. Si è ora dunque in attesa della fissazione dell'udienza preliminare da parte del Tribunale. Particolare è stato l'interesse investigativo per recuperare mancati introiti alle casse dello Stato con l'individuazione di falsi ciechi che hanno sottratto all'Inps oltre 130mila euro ma anche la maxitruffa dei fondi europei che ha portato al sequestro di beni per 120 milioni di euro. In linea anche il dato per tutti gli altri furti, diminuiti del 31 per cento, mentre raggiunge il 41 per cento il freno posto ai danneggiamenti, su cui si rilevano poco più di mille episodi.