Casarin: "Mediocrità della classe arbitrale messa in evidenza dal Var"

Casarin:

A parlare così è l'ex fischietto Paolo Casarin che ha commentato su Il Corriere della Sera le decisioni dei direttori di gara della diciannovesima giornata. L'esperimento ha di fatto eliminato le proteste in campo e sugli spalti, corretto diversi errori evidenti, evitandone altri, e - conferma Pieri - dopo 188 partite gli errori gravi ed evidenti commessi dalla Var per me sono stati appena sei. E' uno dei numeri sulla grande novità della stagionerivelati all'Ansa dall'ex arbitro internazionale Tiziano Pieri.Il bilancio racconta che i rigori concessi grazie alla nuovatecnologia sono stati 18, quelli tolti con l'ausilio della "moviola" 7 (l'ultimo sabato in Inter-Lazio). Sarebbe un'occasione sprecata, da imputare alle solite grane interne.

"L'utilizzo della Var ha messo in evidenza la mediocrità degli arbitri italiani".